Risorse umane, metodo LEGO® Serious Play® e come crescere, attraverso il gioco!

Faccia a faccia con Daniela Chiru, HR Specialist, Formatore, Recruiter, Consulente di carriera! Una Professionista a tutto tondo!


Avete presente quelle persone che sono talmente innamorate di quello che fanno, da emozionarsi e brillare di luce propria, mentre parlano? Ecco...Oggi ve ne presento una! Daniela Chiru, una professionista che “pensa con le mani”!

Chi è Daniela Chiru e cosa fa nella vita?

Sono figlia di docenti: mamma insegnava francese e russo, papà storia. Mi hanno trasmesso l'interesse per la cultura, per il sapere. Insieme a loro ho sviluppato una vera passione per l'arte in tutte le sue forme: musica, teatro e opera, scultura, pittura.

Da qui nasce la risposta del mio “perché”: ascolto e valorizzo le persone cercando il potenziale inespresso, quella espressione estetica unica dell'animo umano da esteriorizzare in contesti lavorativi. Viene chiamato “talento” in azienda, diventa “benessere” per la persona che si sente libera di esprimersi, di creare e innovare, di appartenere ad una realtà che la coinvolge.

Perché hai scelto la metodologia LEGO® Serious Play®?

Un giorno ho notato che i bambini giocano e si divertono anche se sono stanchi. Mi sono persa nelle loro risate e nelle espressioni soddisfatte mentre esibivano le costruzioni e raccontavano storie che non avresti mai immaginato guardando i due mattoncini incastrati a caso. Ho pensato alla leggerezza della comunicazione, all'uguaglianza di fronte agli stessi strumenti di lavoro, alla creatività e alla strategia, a cosa potesse significare “giocare” per le persone che lavorano in un'organizzazione strutturata.

La mia prima laurea è in psicologia e sociologia, la seconda in scienze della formazione, pedagogia. Ci sono tante teorie psicologiche a supporto dell'importanza del gioco nella strutturazione della personalità, negli apprendimenti in contesti formali o informali, indipendentemente dall'età. Capire il collegamento tra la teoria e la metodologia LSP è stato facile per me, una rivelazione di fronte ad uno strumento così innovativo e così potente.

Che cos'è il metodo LEGO® Serious Play®?

LEGO® Serious Play® è una tecnica di facilitazione del pensiero, dei processi di comunicazione e decisionali.

È un metodo agile che impiega dalle 4 alle 8 ore per ottenere risultati che normalmente richiedono mesi di lavoro. Il processo ha un suo “cuore” composto da:

a) la sfida: in base agli obiettivi del workshop, progetto una serie di sfide da concretizzare in costruzioni. Le sfide vengono comunicate ai partecipanti e sono da realizzare in un tempo ben definito.

b) la costruzione: i partecipanti costruiscono risposte alle sfide precedentemente presentate assegnando un significato ai modelli con l'utilizzo delle metafore. Qui ogni mattoncino prende vita, diventa importante: una barca piena di minifigure diventa l’azienda con i suoi collaboratori, una finestra descrive l’apertura mentale o la disponibilità, il cane può rappresentare l’affidabilità o la dedizione.

c) la storia: i partecipanti raccontano la loro storia appoggiandosi al modello costruito. Il facilitatore certificato effettua domande strategiche e guida le riflessioni. Non c'è competizione, nessun modello è il più bello o vince un premio, le persone devono sentirsi a loro agio e dedicarsi al gioco.

d) la riflessione: le domande, le conclusioni e i commenti sono importanti. Si tratta di un momento delicato, le persone si emozionano, identificano l’unione tra i propri valori e i valori aziendali, ascoltano e si ascoltano.

Come lavoro io: mi piace disegnare i workshop su misura, personalizzare il percorso seguendo l'obiettivo o la traccia indicata dal cliente. La qualità della facilitazione e il feedback positivo delle persone ripagano il lavoro che svolgo per creare sempre un prodotto sartoriale. Utilizzare modelli predefiniti sarebbe sicuramente più semplice, ma a me piacciono le sfide, la dedizione per un lavoro ben fatto.


Spiegaci il ruolo del facilitatore all'interno del metodo LEGO® Serious Play®.

Il facilitatore certificato è essenziale per il successo del workshop: deve stimolare il pensiero strategico e il dialogo tra i partecipanti, deve mirare ad un miglioramento in termini di risultati di business qualora si trattasse di un team della stessa azienda, di un progetto condiviso da aziende o professionisti guidati da un obiettivo comune. Tramite il metodo e sostenuto dalla leggerezza del gioco, il facilitatore sblocca conoscenze ed esperienze in possesso dei partecipanti, va a cercare il valore delle persone aiutandole a rivedere e ricontestualizzare convinzioni limitative. Sta attento che nessuno resti in disparte, però senza interferire sulla costruzione dal punto di vista del significato.

Alla base del metodo c'è lo studio di Frank R. Wilson sul rapporto mano-cervello. Basandosi sulle neuroscienze, i suoi studi dimostrano che le nostre mani ricordano quello che la nostra memoria non è in grado di trattenere. Il cervello riesce a gestire contemporaneamente e in maniera consapevole un certo numero di informazioni. Mentre con l’aiuto di tutti i collegamenti neurali delle mani noi sappiamo molte più cose di quante pensiamo di sapere.


Pensi quindi di farne una tua professione futura?

Una domanda che fa sempre sorridere perché fa tornare in mente “cosa vorresti fare da grande”. Sicuramente vorrei non smettere mai di giocare, quel gioco serio che fa brillare lo sguardo delle persone, vorrei lottare contro lo stress e le resistenze al cambiamento con le mie “armi” piccole e colorate, vorrei portare benessere alle organizzazioni, alle persone. Continuerò ad innovare utilizzando LEGO® Serious Play®, ad applicare la metodologia su temi e contesti dove le mie competenze sono di supporto, dove pochi si sono avventurati perché hanno competenze diverse.

Da grande non so che altro farò, perché apprendere fa parte della mia natura, del bisogno di crescere. Per me la professionalità è musica, restando in ascolto trovo sempre qualcosa che mi stupisce. Allora mi fermo e inizio ad indagare, a studiare, a provare.

Lo dico spesso alle persone che incontro: non siamo solo una professione, un ruolo, ma molto di più per questo dobbiamo formarci continuamente.

Parliamo dei Workshop con la metodologia LSP, chi può partecipare e quali categorie di persone ne gioverebbero di più, secondo Daniela Chiru?

Si tratta di un gioco serio, che analizza delle problematiche importanti. Si rivolge alle aziende che hanno la necessità di analizzare e comprendere l'identità di un team, inserire nuove persone quindi allinearle alla cultura aziendale o crearne una nuova, governare processi di cambiamento organizzativo, gestire rischi o superare situazioni di crisi, gestire attività di formazione o di assessment, esplorare e definire il proprio “Personal Branding”, attuare delle strategie o costruire nuovi progetti.

Il metodo è di grande sostegno per le persone. Per chi cerca lavoro o desidera migliorare la propria posizione lavorativa, per chi gestisce cambiamenti importanti nella vita personale o lavorativa, per chi si sente perso e desidera affermare la propria identità, per chi è alla ricerca di risposte impattanti su sé stesso.

Con i mattoncini, con il gioco e una valida metodologia tutto diventa più facile, meno vincolato ai preconcetti, sblocchiamo la creatività e l’ingegnosità raggiungendo un alto livello di engagement, fabbrichiamo idee e soluzioni per problematiche professionali o personali.

Ti ringrazio per la gentilezza e per la curiosità, Paola. Per le aziende, le agenzie formative, le Factory che organizzano eventi, gli Innovation HUB e gli spazi di coworking, per le

persone sono disponibile via LinkedIn, Twitter, Instagram o via mail (daniela.chiru@gmail.com) per approfondire e guidare insieme il cambiamento, la risoluzione dei conflitti, il team building, processi di design thinking, benessere organizzativo e nuove soluzioni per migliorare il business.

Domanda di rito che faccio a tutti i miei ospiti: I sogni ed i progetti futuri di Daniela Chiru?

Mi piace sognare e realizzare, sono il tipo da “pianifico- eseguo- misuro- perfeziono”. Mi faresti sicuramente sognare con “ho avuto questa folle idea” oppure “la routine è così noiosa… facciamo un brainstorming per trovare nuove soluzioni?”. E mentre tu pensi che io stia ancora sognando inizio con le domande “Andiamo al sodo? Il rapporto costi/benefici?” Il pensiero analitico, logico e chiaro, incontra sempre il mio lato concettuale, visionario e intuitivo.

Potrei persino dividere i sogni in varie tipologie: personali e professionali, da realizzare a breve o lungimiranti, fattibili - da provare – impossibili. Cosa hanno in comune? Le persone, la relazione umana, la soddisfazione del lavoro ben fatto.

Per concretizzare, passo dai sogni ai progetti: il mio primo progetto con LEGO® Serious Play ® dedicato alle persone alla ricerca dell'identità personale e professionale sta girando l'Italia, il secondo dedicato alle aziende che vogliono leggere e interpretare la propria complessità, prendere decisioni efficaci, innovare i processi e co-creare benessere partendo dalle persone, dal team si sta delineando tra Milano, Genova e Roma.

Essendo un HR Specialist e formatore, sto lavorando con gli enti che organizzano Master e corsi per i futuri recruiter. Tramite un format che ho disegnato su misura offro la possibilità di innovare il processo di selezione, la progettazione di un assessment e la gestione del team, delle risorse umane.

Mentre il sogno nel cassetto, che sto ancora progettando e personalizzando in questi giorni, è quello di combattere il cyberbullismo, l'aggressività nei confronti delle donne o delle persone deboli.

E allora non ci resta che augurarTi buon lavoro, Daniela, ringraziandoTi per averci fatto emozionare con le tue parole!


Daniela Chiru

Paola Ciccarelli


#legoseriousplay #LSP #risorseumane #hrspecialist #aziende #agenzieformative #coworking #personalbranding #comunicare



0 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Icon LinkedIn
  • Black Pinterest Icon
telegram-app.png

Copyrights © 2019 Blog personale di Paola Ciccarelli - Tutti i diritti sono riservati.